6 Persone
3 ore

Così come a Giugno arrivano le lucciole a preannunciarci l’arrivo dell’estate così sappiamo che è arrivato il momento di poter mangiare le chiocciole.
Un antico proverbio toscano, infatti, ci dice che le chiocciole possono essere mangiate solo nei mesi senza la lettera erre.


E questo è proprio il periodo nel quale, girando per i borghi toscani, è possibile incontrare qualche sagra paesana che cucina questa antica ricetta popolare.


Le chiocciole sono  legate, nei miei ricordi, proprio alle chiassose ed allegre cucine delle sagre.

Nel paese dove sono cresciuta la festa della chiocciola era un evento che coinvolgeva l’intero paese:
gli uomini con i bambini  andavano nei campi, lungo le stradine di campagna a raccogliere le chiocciole, le donne rigorosamente in cucina. 
Dovevamo andare appena quella leggera pioggia primaverile, che fa profumare la terra di buono, aveva smesso di cadere, solo allora le chiocciole uscivano dai loro nascondigli ed era facile catturarle.
Le buste blu della spesa erano i contenitori dove le mettevamo.
Naturalmente la gara a chi ne trovava di più era sempre aperta tra noi bambini, ma non solo!

A noi più piccoli veniva, fortunatamente, risparmiata la fase che precede la cottura, ovvero quando l’animale deve essere pulito lasciandolo spurgare per qualche giorno.

La cottura vera e propria della lumaca aspettava invece alle nonne, si perché erano soltanto loro a detenere l’antico sapere.
Riesco a sentire ancora il profumo della nepitella e lo sfrigolio del pomodoro nei grandissimi pentoloni di alluminio ai quali a noi bambini era vietato avvicinarci.

 

Ma come tutte le fiabe anche questa è finita e da anni è diventato sempre più difficile trovare quelle anziane nonne che sanno cucinare le chiocciole come si deve.
Alcuni ristoranti tipici toscani cucinano le lumache in umido, ma non ho mai più sentito quel profumo e quel sapore che mi aprisse il cassettino dei ricordi.

 

chiocciole, umido, toscana, sagra, antica ricetta

Chiocciole in umido

 

Ma alcune settimane fa in una sagra della provincia di Pisa i neuroni dei ricordi si sono magicamente risvegliati:
le chiocciole un umido come mangiavo da piccola.
Saporite, giustamente piccanti, affogate nell’olio buono toscano, con la nepitella che rivendicava il suo prezioso contributo.
Una vera autentica emozione.

Io non le ho mai cucinate e non so se mai ci riuscirò;
questa è la ricetta che ho ascoltato  dai racconti delle anziane del mio paese e come sempre succede le dosi sono ad occhio!
Quindi armatevi di stuzzicadenti, bavaglio e tappi per le orecchie, perché in questo caso il risucchio è d’obbligo.
Non dimenticatevi il pane, la scarpetta è irrinunciabile.

Ingredienti:
Un centinaio di chiocciole già pulite
2 carote
2 coste di  sedano
2 cipolle 
1 spicchio d’aglio tritato
500 gr di pomodori pelati
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
Nepitella (mentuccia romana)
1 bicchiere vino rosso
Peperoncino
Olio d’oliva Extra Vergine Toscano
sale
acqua o brodo di carne
pane casereccio toscano

Procedimento:
In un largo tegame dai bordi alti, meglio se di alluminio, soffriggere nell’olio le verdure tagliate finemente  e il peperoncino.
Aggiungere la nepitella e dopo le chiocciole.
Sfumate con il bicchiere di vino rosso.
Adesso aggiungete i pomodori pelati e il concentrato, regolando di sale.
Aggiungete altro olio EVO e lasciate cuocere per almeno 3 ore.
Il sugo deve diventare bello scuro, l’antica ricetta dice di aggiungere spesso l’olio, se volete alleggerire aiutatevi con dell’acqua calda o del brodo per mantenere sempre piuttosto liquido il sugo.

Categoria: Sagre per caso, Secondi   Tags:, , ,

Commenti

  1. cheap viagra for sale online

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  2. cialis cost ha detto:

    cialis cost

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  3. ciprofloxacin 500mg antibiotics

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  4. albuterol inhaler ha detto:

    albuterol inhaler

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  5. naltrexone hcl ha detto:

    naltrexone hcl

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  6. chloroquine virus ha detto:

    chloroquine virus

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  7. hydroxychloroquine 2020

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  8. cialis for sale ha detto:

    cialis for sale

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  9. cheap geneirc viagra

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  10. careprost buy online usa

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  11. chewable viagra 100mg

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  12. viagra medication ha detto:

    viagra medication

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  13. buy chloroquine phosphate

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  14. 100mg generic sildenafil lowest price

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  15. http://cialistodo.com/

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso

  16. best online pharmacy for viagra

    Tra ricordi e sapori toscani: Chiocciole in umido | Ricette per Caso